Ambrosiana

LEONARDO DA VINCI E GUIDO DA VIGEVANO
ANATOMIA IN FIGURE

L’esposizione pone a confronto i modi di raffigurazione anatomica di due geni del passato, attraverso le riproduzioni del capolavoro di Guido da Vigevano, Anothomia designata per figuras, e di alcuni fogli di Leonardo da Vinci che evidenziano l’evoluzione dei suoi studi sul corpo umano.

Alcuni disegni anatomici leonardeschi sono stati tradotti in 5 sculture realizzate con la tecnica tradizionale della ceroplastica. Completa la mostra il modello ligneo del carro a vento di Guido, ideato come macchina da guerra ma che può essere ritenuto anche la prima auto-mobile della storia.

L’esposizione, curata da Paola Salvi, resa possibile dal Comune di Vigevano proprietario della mostra stessa, col patrocinio della Regione Lombardia, dell’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, dell’Università di Pavia, sostenuta dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e organizzata con l’Associazione OverArt, chiude il programma di esposizioni proposte dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano per valorizzare il suo patrimonio di opere di Leonardo, tra i più importanti al mondo, e degli artisti della sua cerchia.
La rassegna presenta la riproduzione delle 18 figure (in 16 tavole) del trattato Anothomia designata per figuras (1345) di Guido da Vigevano, accanto a una serie di riproduzioni di disegni anatomici di Leonardo da Vinci, realizzati tra il 1480 e il 1517 circa. Da alcuni di questi disegni, che appartengono al vasto repertorio anatomico di Leonardo, conservati nelle collezioni della Regina Elisabetta II d’Inghilterra nel Castello di Windsor, sono state ricavate cinque sculture, ideate da Paola Salvi e realizzate da Moreno Vezzoli, con la tecnica tradizionale della ceroplastica, per fare apprezzare la loro precisione anatomica e la bellezza artistica.

“Si è voluto porre l’attenzione sulla bellezza artistica – afferma Paola Salvi – poiché Leonardo per conoscere l’interno del corpo umano ha praticato la dissezione, presumibilmente con l’assistenza di un “cerusico”, come era d’uso al tempo, ma con l’intento di superarla riportando le conoscenze acquisite alla vita del corpo in azione”.
“I suoi disegni – continua Paola Salvi – seguono la fedeltà anatomica del corpo vivente, superano nella ricercatezza grafica ogni aspetto “macabro” e testimoniano non solo la realtà della rappresentazione anatomica, ma anche le teorie della sua epoca, quelle stesse che Leonardo visualizza laddove l’esperienza non gli permette di verificarle ed eventualmente confutarle”.
Il percorso espositivo si completa, grazie alla collaborazione di Carlo E. Rottenbacher, docente del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione dell’Università di Pavia, con la ricostruzione in scala del carro “a vento” di Guido da Vigevano, modello ligneo derivante dal disegno progettuale contenuto nel Texaurus Regis Francie (1335), un manoscritto che, per la sua epoca, presenta notevoli soluzioni meccaniche e di visualizzazione.

<p>A sinistra: Guido da Vigevano, Disegno del carro a vento da <em>Texaurus Regis Francie acquisicionis terre sancte de ultra mare, nec non sanitatis corporis eius / et vite ipsius prolongacionis / ac etiam cum custodia propter venenum</em>, c. 1375; a destra: il modello del carro a vento di Guido da Vigevano ideato da Carlo Rottenbacher e realizzato da Massimiliano Genna   </p>

A sinistra: Guido da Vigevano, Disegno del carro a vento da Texaurus Regis Francie acquisicionis terre sancte de ultra mare, nec non sanitatis corporis eius / et vite ipsius prolongacionis / ac etiam cum custodia propter venenum, c. 1375; a destra: il modello del carro a vento di Guido da Vigevano ideato da Carlo Rottenbacher e realizzato da Massimiliano Genna

Le figure di Guido da Vigevano – medico e progettista del primo veicolo in grado di muoversi producendo autonomamente l’energia necessaria – e di Leonardo da Vinci sono accomunate dalla stessa intenzione raffigurativa. Se Guido da Vigevano ha provveduto a dare rappresentazione ‘realistica’ al metodo anatomico, confidando nel valore conoscitivo delle immagini, un secolo e mezzo dopo Leonardo da Vinci prosegue questo percorso ponendo al centro l’armonia delle forme e la vitalità del corpo umano in movimento.
La mostra prosegue idealmente nella sala Federiciana della Pinacoteca Ambrosiana dov’è allestita, fino al 1° marzo, la mostra Leonardo da Vinci e il suo lascito: gli artisti e le tecniche, curata da Benedetta Spadacini, che presenta alcuni disegni originali di Leonardo conservati alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana tra i quali studi anatomici di gambe e la celebre lettera di presentazione a Ludovico il Moro che si legano al tema anatomico e alla progettazione di macchine da guerra.

<p>Ceroplastica, busto con braccio alzato; ideazione Paola Salvi, realizzazione Moreno Vezzoli</p>

Ceroplastica, busto con braccio alzato; ideazione Paola Salvi, realizzazione Moreno Vezzoli

ACCADE IN AMBROSIANA

VIRTUAL TOUR DEI SACRI MONTI

Colosso San Carlo

VIRTUAL TOUR DEI SACRI MONTI

In collaborazione con le guide turistiche di ProntoGuide Visite&Cultura, la Statua di San Carlo propone due virtual tour tematici dedicati alla scoperta dei Sacri Monti di Piemonte e Lombardia e al legame con il Colosso e il suo progetto.

12/03/2021-26/03/2021
WEBINAR
PINACOTECA CHIUSA AL PUBBLICO

Pinacoteca

PINACOTECA CHIUSA AL PUBBLICO

Fino a nuove indicazioni

27/02/2021
NEWS
LA BIBBIA NELLA SELVA | Per una lettura della Divina Commedia

Ambrosiana

LA BIBBIA NELLA SELVA | Per una lettura della Divina Commedia

Ciclo di incontri online LA BIBBIA NELLA SELVA, dedicati alle scuole secondarie di secondo grado e realizzati in diretta streaming.

05/03/2021-14/05/2021
WEBINAR
SALA LETTURA: ORARI DI APERTURA PER IL MESE DI MARZO

Biblioteca

SALA LETTURA: ORARI DI APERTURA PER IL MESE DI MARZO

Orari e modalità di accesso per il mese di marzo

24/02/2021
NEWS

COLLEZIONE ONLINE

(158 Opere online)

Ritratto di Napoleone re d’Italia, Andrea Appiani (1754-1817)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 26 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Ritratto di Emilia Morosini Zeltner, Francesco Hayez (1791-1882)
La Maddalena, Tiziano Vecellio (1480-1576)
San Giovanni Battista, Gian Giacomo Caprotti detto Salai (1480-1524)
Platone, Giovanni Antonio Piatti (1447-1480)
Lavandaie sul canale, Emilio Gola (1851-1923)
Mosè e il serpente di bronzo, Cesare Ligari (1716-1770)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus) f. 199 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Adorazione, Bartolomeo Suardi detto il Bramantino (1465-1530)
Giuditta e Oloferne, Giuseppe Vermiglio (1585-1635)
Ritratto di giovane, Giorgione (Giorgio da Castelfranco copia da) (1478 circa-1510)
Annunciazione, Gerolamo Mazzola Bedoli (1500-1569)
Libro d’Ore Borromeo, Cristoforo de Predis (1440-1486)
Abside di San Satiro e veduta del Duomo, Giovanni Migliara (1785-1837)
Due Pugnali con custodia (Sfondagiachi a orecchie), Armorari milanesi
Anima beata, Anonimo lombardo (XVII secolo)
Canestra di frutta, Michelangelo Merisi da Caravaggio (1571-1610)
Cristo risorto, Marco Basaiti (1470-1530)
Ritratto di pellegrino, Monogrammista HL (XVI secolo)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 455 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Topolino con rose, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Ritratto di Giuseppina Negroni Prati Morosini, Francesco Hayez (1791-1882)
Le nozze di Peleo e Teti, Ambito di Francesco Albani (1578-1660)
Transito della Vergine, Anonimo ferrarese (XV secolo)
Veduta marina, Paul Bril (1554-1626)
Riposo durante la fuga in Egitto, Jacopo da Ponte detto il Bassano (1510-1592)
Maternità, Mosè Bianchi (1840-1904)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 844 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Borsa liturgica, Artista dell’Italia centrale
Astrolabio latino, Anonimo
Trionfo di Davide, Lucas Hugenszoon detto Luca di Leida (1494-1533)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 272 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Coppa con conchiglia di Turbo marmoratus, Christoph Lencker (1556 circa-1613)
Madonna e Bambino con san Pietro e san Girolamo, Cesare Magni (1511-1534)
Mercurio e Argo, Anonimo genovese (XVII secolo)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 1058 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 117 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 71 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Maria Maddalena penitente, Guido Reni (1575-1642)
Presepe, Federico Barocci o Baroccio detto il Fiori (1535-1612) (replica di)
Ritratto di san Carlo Borromeo, Giovanni Ambrogio Figino (1548-1608)
Presentazione di Gesù al Tempio, Pietro Antonio Magatti (1691-1767)
Giaele e Sisara, Giuseppe Vermiglio (1585-1635)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 812 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 116 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Laocoonte (copia dell’esemplare vaticano), Leone Leoni
Adorazione dei Magi, Tiziano Vecellio (1480-1576)
Pietà (copia da Michelangelo), Leone Leoni
Ritratto di Bernardino da Lesmo, Bartolomeo Veneto (1502-1530)
Ritratto di Paolo Morigia, Fede Galizia (1578-1630)
Martirio di san Sebastiano, Antonio Badile (1518-1560)
Natura morta con frutti, Isaac Soreau (1604-1638)
Sacra Conversazione, Ambrogio da Fossano detto il Bergognone (1453-1523)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 139 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 909 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Conchiglia di Nautilus, Sconosciuto
Presentazione di Gesù al Tempio, Giandomenico Tiepolo (1727-1804)
Ritratto di Manfredo Settala, Daniele Crespi (1600-1630) attribuito a
Il bacio, Francesco Hayez (1791-1882)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus) f. 710 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 1069 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Madonna e Bambino con san Giovanni Evangelista e san Giovanni Battista, Marco d'Oggiono (1470-1525)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 719 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Sacra Famiglia con san Giovanni, Ubertini Francesco detto Bachiacca (1494-1557)
La divina proporzione (De divina proportione), Luca Pacioli (1445 circa – 1517)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 860 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Dannato, Anonimo lombardo (XVII secolo)
Cofanetto a figure profane, Scultore lombardo
Madonna che allatta il Bambino alla fontana, Bernaert van Orley (1488-1541)
Sfera armillare, Giannello Torriani
Madonna del padiglione, Sandro Botticelli (Alessandro di Mariano Filipepi detto) (1444 o 1445-1510)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 3 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Anima purgante, Anonimo lombardo (XVII secolo)
Ritratto di Giovanni Battista Morosini, Francesco Hayez (1791-1882)
Planetolabio, Sconosciuto
Susanna al bagno, Carlo Francesco Nuvolone (1608-1662)
L’Arco della Pace a Milano, Giovanni Migliara (1785-1837)
Fiori e rose, Gaetano Previati (1852-1920)
Ritratto di giovinetta con colomba, Natale Schiavoni (1777-1858)
Il Virgilio Ambrosiano di Francesco Petrarca, NA
Allegoria dell’acqua, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Ultima cena, Andrea Bianchi detto il Vespino (attivo 1612-1640)
llias picta, NA
Rilievi del monumento sepolcrale di Gaston de Foix, Agostino Busti detto il Bambaia (1483-1548)
Ritratto di Musico, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 1 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Testa di cavallo (copia dal monumento equestre di Marco Aurelio sul Campidoglio), NA
Il peccato originale, Jan II Brueghel il Giovane (1601-1678)
Adorazione dei Magi, Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone (1571-1626)
Sacra Famiglia, Carlo Francesco Nuvolone (1608-1662)
Assunzione della Vergine, Giovanni Agostino da Lodi (1467-1524 circa)
Ritratto di Alessandro Negroni Prati Morosini, Francesco Hayez (1791-1882)
Fiori in un vaso, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Paesaggio invernale con pattinatori, Hendrick Avercamp (1585-1634)
Portico in rovina, Giovanni Migliara (1785-1837)
Natura morta con frutti, Isaac Soreau (1604-1638)
Chiusi fuori di scuola, Emilio Longoni (1859-1932)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 845 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 104 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Scuola di Atene, Raffaello Sanzio (1483-1520)
Testa di Cristo Redentore, Gian Giacomo Caprotti detto Salai (1480-1524)
Teca con i capelli di Lucrezia Borgia, Alfredo Ravasco
Orologio con astrolabio, Sconosciuto
Le notti attiche, Aulo Gellio
Paesaggio con san Giovannino, Paul Bril (1554-1626)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 12 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Martirio di san Pietro da Verona, Alessandro Bonvicino detto Moretto (1490-1554)
Uomo in armatura, Tiziano Vecellio (1480-1576)
Natura morta con strumenti musicali, Evaristo Baschenis (1617-1677)
Ritratto di Pietro Leopoldo d’Asburgo Lorena (poi Leopoldo II), Anton Raphael Mengs (1728-1779)
Autoritratto, Antonio Canova (1757-1822)
Sella da parata e staffe. Particolare del Cavallo di Troia, Arte armaiola milanese
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 663 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
S. Michele Arcangelo, Giulio Cesare Procaccini (1574-1625)
Ritratto di Gentiluomo (Michel de l’Hospital), Giovan Battista Moroni (1520-1578)
Incoronazione di spine, Bernardino Luini (1480-1532)
Adamo ed Eva nel paradiso terrestre, Jan II Brueghel il Giovane (1601-1678)
Vetrata dantesca, Giuseppe Bertini (1825-1898)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 21 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 1006 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Naturalis Historia, Plinio il Vecchio (23-79 dC)
Gesù Bambino con agnello, Bernardino Luini (1480-1532)
Salita di Cristo al Calvario, Giovanni Busi detto Cariani (1480-1547)
Diana cacciatrice, Joachim Friess (XVI-XVII secolo)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 49 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 149 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 29 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Figura femminile allegorica, Giovanni Serodine (1600-1631)
Adorazione dei Magi, Maestro del Santo Sangue (XVI secolo)
Caprette e agnelli, Francesco Londonio (1723-1783)
Vergine delle rocce, Andrea Bianchi detto il Vespino (attivo 1612-1640)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 5 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 307 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 4 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus) f. 851 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 873 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Adorazione dei Magi, Andrea Schiavone (1510-1563)
Madonna in trono con sant’Ambrogio e san Michele, Bartolomeo Suardi detto il Bramantino (1465-1530)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 33 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Madonna con il Bambino e devoto, Bernardino Betti detto il Pinturicchio (1454-1513)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 145 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Cofanetto con storie di Piramo e Tisbe, Bottega degli Embriachi (XIV-XV secolo)
Deposizione di Cristo nel sepolcro, Tiziano Vecellio (1480-1576)
Allegoria del fuoco, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 858 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Ritratto maschile, Hans Muelich (1516-1573)
Ritratto di dama, Giovanni Ambrogio De Predis (1455-1508)
Scorcio dell’interno del Duomo, Giovanni Migliara (1785-1837)
Autoritratto, Bertel Thorvaldsen (1770-1844)
Sacra Famiglia con sant’Anna e san Giovanni, Bernardino Luini (1480-1532)
Santa Famiglia con san Giovanni, Tobia e l’arcangelo Raffaele, Bonifacio Veronese (1487-1553)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 72 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Ritratto di giovane, Vittore Ghislandi detto Frà Galgario (1655-1743)
La Maddalena e l’angelo, Giulio Cesare Procaccini (1574-1625)
Adorazione con san Rocco, Gian Pietro Rizzoli detto Giampietrino (1508-1549)
Guanti di Napoleone Bonaparte, NA
Vaso di fiori con gioiello, monete, conchiglie, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)