Ambrosiana

La Maddalena Tiziano Vecellio (1480-1576)

La Maddalena

Tiziano Vecellio (1480-1576)

  • TITOLO

    : La Maddalena
  • AUTORE

    : Tiziano Vecellio (1480-1576)
  • DATA

    : c. 1540
  • TIPOLOGIA

    : Dipinto
  • TECNICA

    : Olio su tela
  • DIMENSIONI

    : 96 × 74 cm
  • SOGGETTO

    : Arte sacra
  • SCUOLA PITTORICA

    : XVI secolo. Pittura veneziana
  • SALA

    : 1

La figura di santa Maria Maddalena era molto cara al Cardinale, come immagine di vero amore per Cristo e di sincera penitenza. Secondo lo schema classico, una buona raffigurazione della Maddalena doveva contenere tre elementi: l’estetico, rappresentato dalla bellezza femminile, il penitenziale, generalmente il paesaggio austero, e l’estatico. Questo dipinto, derivato dalla Mad­dalena della Galleria Palatina di Firenze, viene elogiato nel Musaeum per “la capacità dell’artista di conservare in tale nudità anche un onesto pudore”; in effetti, lo sguardo dello spettatore è immediatamente attratto dal volto rapito in estasi della santa. Un recente intervento di pulitura della tela ha reso più evidente, alla sinistra di Maria Maddalena, il vaso di profumo, suo elemento iconografico identificativo, e soprattutto la firma dell’autore (Titianus fecit – Tiziano [lo] fece).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

  • TITOLO

    La Maddalena
  • AUTORE

    Tiziano Vecellio (1480-1576)
  • DATA

    c. 1540
  • TIPOLOGIA

    Dipinto
  • TECNICA

    Olio su tela
  • DIMENSIONI

    96 × 74 cm
  • SOGGETTO

    Arte sacra
  • SCUOLA PITTORICA

    XVI secolo. Pittura veneziana
  • SALA

    1

ACCADE IN AMBROSIANA

ONLINE LA NUOVA MEDIATECA DELL’AMBROSIANA

Ambrosiana

ONLINE LA NUOVA MEDIATECA DELL'AMBROSIANA

Da oggi il sito dell'Ambrosiana si arricchisce dell'area MEDIATECA

01/04/2020
NEWS
L’Ambrosiana non si ferma!

Ambrosiana

L'Ambrosiana non si ferma!

Non vediamo l'ora di accogliervi nuovamente in Pinacoteca e in Biblioteca, ma nel frattempo... teniamoci compagnia! #iorestoacasa #andràtuttobene #laculturanonsiferma #lambrosiananonsiferma

18/03/2020
NEWS