Ambrosiana

Ritratto di Paolo Morigia
Fede Galizia (1578-1630)
1596
olio su tela
88 × 79 cm
(dettaglio)

Collegio dei dottori

Fondato nel 1604, prima dell’apertura al pubblico della Biblioteca Ambrosiana, il Collegio dei Dottori, presieduto dal Prefetto, è l’organismo voluto da Federico Borromeo per provvedere alla vita culturale della Biblioteca Ambrosiana.

Composto da ecclesiastici scelti dall’Arcivescovo di Milano, Patrono dell’Ambrosiana, vede i suoi membri specializzarsi ciascuno in una disciplina corrispondente a quelle rappresentate nel patrimonio della biblioteca (secondo il motto federiciano “singuli singula”: a ciascuno una sola materia di studio) e afferenti agli ambiti delle lettere classiche e moderne, delle lingue e culture straniere, delle scienze teologiche e storiche, della filosofia e della storia dell’arte, così da poter custodire, ricercare e incrementare i fondi manoscritti e a stampa.
I Dottori, seguendo il metodo dettato da Federico stesso, sono tenuti alla ricerca, alla pubblicazione di saggi e articoli e alla partecipazione al dibattito scientifico internazionale. Mantengono inoltre frequenti contatti con istituzioni culturali di livello accademico italiane ed estere. Il Collegio dei Dottori – in base alle Norme che regolano le attività della Biblioteca Ambrosiana – promuove e provvede all’attività scientifico-culturale, in particolare garantendo la diligente custodia e la promozione del Patrimonio Culturale e dei beni culturali detenuti dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana, e promuovendo l’incremento delle sue collezioni.

ACCADE IN AMBROSIANA

CHIUSURA AMBROSIANA DAL 4 AL 7 DICEMBRE COMPRESO

Ambrosiana

CHIUSURA PINACOTECA E BIBLIOTECA DAL 4 AL 7 DICEMBRE COMPRESO

Si comunica ai gentili utenti della Biblioteca e visitatori della Pinacoteca che l'Ambrosiana sarà chiusa al pubblico dal giorno 4 al giorno 7 dicembre compreso.

13/11/2019
NEWS
I nodi della memoria. Concezioni e pratiche della memoria nel periodo borromaico

Accademia

I nodi della memoria. Concezioni e pratiche della memoria nel periodo borromaico

I lavori saranno articolati in tre ‘nodi”: “Memoria e cristianesimo, da Agostino all’Età Moderna”; “Memoria nelle pratiche performative e missionarie”;“Pratiche della Memoria e Missione: dall’Europa ai Mondi Oltremare”

27/11/2019-28/11/2019
DIES ACCADEMICI