Ambrosiana

Libro d’Ore Borromeo Cristoforo de Predis (1440-1486)

Libro d’Ore Borromeo

Cristoforo de Predis (1440-1486)

  • TITOLO

    : Libro d’Ore Borromeo
  • AUTORE

    : Cristoforo de Predis (1440-1486)
  • INVENTARIO

    :
  • DATA

    :
  • TIPOLOGIA

    : Manoscritto
  • TECNICA

    :
  • DIMENSIONI

    :
  • SOGGETTO

    :
  • SCUOLA PITTORICA

    :
  • SALA

    : NA

Il cardinale Federico Borromeo nutriva un interesse particolare per questo offiziolo, quasi un ricordo di famiglia. Vi riconosceva infatti gli stemmi della casata e i ritratti dei due committenti, suoi avi, che identificava per quelli del conte Giovanni III Borromeo (1439-95) e della moglie Cleofa Pio da Carpi, nel bas-de-page della miniatura che introduce il mattutino nell’Officio della Vergine (f. 16r).
Il libro d’ore è riccamente miniato, anche nei fregi, spesso su foglia d’oro, con eleganti filigrane nei margini, eseguite a penna in molti fogli. Un codice che vanta la firma di un maestro tra i più noti dell’età sforzesca in Lombardia, Cristoforo de Predis (1443- 45 ca-ante 24 gennaio 1486). Il suo nome compare infatti a f. 15v nel foglio con il Matrimonio della Vergine che reca nei margini gli stemmi della famiglia, il morso d’argento in campo rosso (oggi qua­si non più leggibile) e il leone rampante su campo azzurro e al cen­tro l’impresa del cammello adagiato con sulla gobba la corona piu­mata. Un matrimonio che allude a un altro matrimonio, quello di Isabella Borromeo con Francesco Attendolo Bolognini. L’offiziolo potrebbe essere stato realizzato negli anni 1480-85 come splendido dono per le seconde nozze di Isabella. Il libro d’ore, per definizione il libro della pietà dei laici, figura spes­so come dono nuziale e non sorprende trovarlo menzionato, insie­me a pochi altri libri di devozione, nell’inventario dotale di molte fanciulle della borghesia e dell’aristocrazia milanese. Lo stesso Cri­stoforo de Predis era stato chiamato dalla famiglia Borromeo a rea­lizzare altri due offizioli, per Francesco e Vìtaliano, tra il 1471 e il 1474, purtroppo non identificati o al momento dispersi, ma documentati nei libri mastri della famiglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

  • TITOLO

    Libro d’Ore Borromeo
  • AUTORE

    Cristoforo de Predis (1440-1486)
  • INVENTARIO

  • DATA

  • TIPOLOGIA

    Manoscritto
  • TECNICA

  • DIMENSIONI

  • SOGGETTO

  • SCUOLA PITTORICA

  • SALA

    NA

ACCADE IN AMBROSIANA

FESTA DEI NONNI

Pinacoteca

FESTA DEI NONNI

Domenica 2 ottobre 2022 ingresso gratuito per tutti i nonni accompagnati dai loro nipoti.

27/09/2022
NEWS
CACCIA AL DETTAGLIO: VISITE GUIDATE PER FAMIGLIE

Pinacoteca

LE MERAVIGLIE DELL'AMBROSIANA - VISITE GUIDATE PER ADULTI

Pinacoteca

LE MERAVIGLIE DELL'AMBROSIANA - VISITE GUIDATE PER ADULTI

Visite guidate ai capolavori della Pinacoteca, a cura di AdArtem. Programma ottobre 2022 - gennaio 2023

02/10/2022-08/01/2023
LA MADRE DI DIO NELLE CULTURE SLAVE

Accademia

LA MADRE DI DIO NELLE CULTURE SLAVE

XI Dies Academicus della Classe di Slavistica dell'Accademia Ambrosiana: un convegno internazionale che costituisce una desiderata occasione per favorire l'incontro e il lavoro comune di specialisti internazionali nelle materie afferenti alla Slavistica

06/10/2022-08/10/2022
CONVEGNO
MUMU - Musica al Museo 2022

Pinacoteca

MUMU - Musica al Museo 2022

La Pinacoteca Ambrosiana ospita la terza edizione di MUMU – Musica al Museo, un progetto in cui il grande repertorio musicale classico incontra i capolavori dell’arte di ogni tempo.

28/09/2022-05/10/2022
APERTURA SPECIALE
MANOSCRITTI MINIATI IN ITALIA DALLA BIBLIOTECA AMBROSIANA. Il Trecento

Pinacoteca

MANOSCRITTI MINIATI IN ITALIA DALLA BIBLIOTECA AMBROSIANA. Il Trecento

La mostra presenta un nucleo di manoscritti decorati nel Trecento in Italia provenienti dalle collezioni della Biblioteca Ambrosiana.

08/09/2022-15/11/2022
MOSTRA
GIOIELLI DI GIULIO MANFREDI CELEBRANO RAFFAELLO <br> SCUOLA DI LUCE

Pinacoteca

GIOIELLI DI GIULIO MANFREDI CELEBRANO RAFFAELLO
SCUOLA DI LUCE

Un’installazione artistica composta da ventun disegni per ventun gioielli raffinati, corrispondenti a ventuno personaggi del Cartone di Raffaello. A cura di Alberto Rocca e Arnaldo Colasanti,

15/09/2022-10/01/2023