Ambrosiana

Libro d’Ore Borromeo Cristoforo de Predis (1440-1486)

Libro d’Ore Borromeo

Cristoforo de Predis (1440-1486)

  • TITOLO

    : Libro d’Ore Borromeo
  • AUTORE

    : Cristoforo de Predis (1440-1486)
  • DATA

    :
  • TIPOLOGIA

    : Manoscritto
  • TECNICA

    :
  • DIMENSIONI

    :
  • SOGGETTO

    :
  • SCUOLA PITTORICA

    :
  • SALA

    : NA

Il cardinale Federico Borromeo nutriva un interesse particolare per questo offiziolo, quasi un ricordo di famiglia. Vi riconosceva infatti gli stemmi della casata e i ritratti dei due committenti, suoi avi, che identificava per quelli del conte Giovanni III Borromeo (1439-95) e della moglie Cleofa Pio da Carpi, nel bas-de-page della miniatura che introduce il mattutino nell’Officio della Vergine (f. 16r).
Il libro d’ore è riccamente miniato, anche nei fregi, spesso su foglia d’oro, con eleganti filigrane nei margini, eseguite a penna in molti fogli. Un codice che vanta la firma di un maestro tra i più noti dell’età sforzesca in Lombardia, Cristoforo de Predis (1443- 45 ca-ante 24 gennaio 1486). Il suo nome compare infatti a f. 15v nel foglio con il Matrimonio della Vergine che reca nei margini gli stemmi della famiglia, il morso d’argento in campo rosso (oggi qua­si non più leggibile) e il leone rampante su campo azzurro e al cen­tro l’impresa del cammello adagiato con sulla gobba la corona piu­mata. Un matrimonio che allude a un altro matrimonio, quello di Isabella Borromeo con Francesco Attendolo Bolognini. L’offiziolo potrebbe essere stato realizzato negli anni 1480-85 come splendido dono per le seconde nozze di Isabella. Il libro d’ore, per definizione il libro della pietà dei laici, figura spes­so come dono nuziale e non sorprende trovarlo menzionato, insie­me a pochi altri libri di devozione, nell’inventario dotale di molte fanciulle della borghesia e dell’aristocrazia milanese. Lo stesso Cri­stoforo de Predis era stato chiamato dalla famiglia Borromeo a rea­lizzare altri due offizioli, per Francesco e Vìtaliano, tra il 1471 e il 1474, purtroppo non identificati o al momento dispersi, ma documentati nei libri mastri della famiglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

  • TITOLO

    Libro d’Ore Borromeo
  • AUTORE

    Cristoforo de Predis (1440-1486)
  • DATA

  • TIPOLOGIA

    Manoscritto
  • TECNICA

  • DIMENSIONI

  • SOGGETTO

  • SCUOLA PITTORICA

  • SALA

    NA

ACCADE IN AMBROSIANA

Agosto 2020: visite guidate al colle di San Carlo

Colosso San Carlo

Agosto 2020: visite guidate al colle di San Carlo

Per tutto agosto, ogni domenica, si potrà visitare la Statua di San Carlo con una guida turistica abilitata.

03/08/2020
NEWS
PINACOTECA: <BR> ORARI DAL 4 AGOSTO

Pinacoteca

PINACOTECA: ORARI DAL 4 AGOSTO

Orari e modalità di accesso a partire dal 4 agosto 2020

28/07/2020
NEWS
SETTEMBRE 2020: <br>ORARI SALA LETTURA

Biblioteca

SETTEMBRE 2020: ORARI SALA LETTURA

Orari e modalità di accesso per il mese di settembre

28/07/2020
NEWS
GLI APERITIVI DELL'AMBROSIANA<BR>APPUNTAMENTO CON LA CRIPTA

Ambrosiana

GLI APERITIVI DELL'AMBROSIANA
APPUNTAMENTO CON LA CRIPTA

Aperitivo nel Cortile degli Spiriti Magni e visita alla Cripta di San Sepolcro

05/08/2020-05/08/2020
APERTURA SPECIALE
MUMU - MUSICA AL MUSEO

Pinacoteca

MUMU - MUSICA AL MUSEO

Visite guidate esclusive ai capolavori dell'Ambrosiana seguite da concerto in Sala Raffaello

23/09/2020-14/10/2020
APERTURA SPECIALE
DONAZIONE COPPOLA: UN DIPINTO DI MASSIMO D’AZEGLIO ARRICCHISCE LE COLLEZIONI DELL’AMBROSIANA

Ambrosiana

DONAZIONE COPPOLA: UN DIPINTO DI MASSIMO D'AZEGLIO ARRICCHISCE LE COLLEZIONI DELL'AMBROSIANA

L'opera, un Paesaggio lacustre di Massimo d'Azeglio, è attualmente esposta in Sala 19.

10/06/2020
NEWS
AUTOGRAFI FEMMINILI DALLE COLLEZIONI DELL'AMBROSIANA

Pinacoteca

AUTOGRAFI FEMMINILI DALLE COLLEZIONI DELL'AMBROSIANA

La mostra propone una serie di documenti autografi di figure femminili di rilievo conservati in Ambrosiana.

30/05/2020-06/09/2020
MOSTRA
L'ANATOMIA DAL MEDIOEVO A LEONARDO DA VINCI

Pinacoteca

L'ANATOMIA DAL MEDIOEVO A LEONARDO DA VINCI

La mostra presenta una selezione di volumi che consente di tracciare la storia degli studi di medicina dall’inizio del millennio all’epoca in cui fu attivo Leonardo da Vinci, unitamente a sette fogli del Codice Atlantico di argomento anatomico.

30/05/2020-06/09/2020
MOSTRA