Ambrosiana

CONTRORIFORMA: ARTE E ARCHITETTURA

CONNESSIONI CULTURALI, incontri online a cura del nostro partner per la didattica Milanoguida. L’appuntamento dedicato all’arte e all’architettura della Controriforma è un’occasione per comprendere la rilevanza del Concilio di Trento sia in ambito dottrinale e teorico, sia in particolare riguardo alle norme pratiche introdotte per i luoghi di culto e per la celebrazione dei riti religiosi.
INIZIATIVA PER ADULTI

Indetto per arginare l’ondata di contestazione che a metà del Cinquecento investì la Chiesa di Roma, il Concilio di Trento, e la riforma che ne seguì, furono il tentativo di reagire al dilagare della diffusione della dottrina di Lutero che criticava aspramente l’eccessiva ricchezza e opulenza delle chiese, della rappresentazione della divinità e delle cerimonie cattoliche, ispirandosi invece alla sobrietà e al pauperismo del Cristianesimo delle origini. A seguito del dibattito che scaturì, tra le le misure adottate ci fu la concessione del potere decisionale e di veto ai vescovi per la costruzione di edifici religiosi e l’arredo delle chiese, incluse tutte le produzioni artistiche (pitture e sculture) conservate al loro interno. Queste ultime, controllate scrupolosamente, dovevano rispettare tre canoni: la chiarezza, il decoro, e la stretta osservanza delle Sacre Scritture.

Protagonista assoluto della stagione “controriformista” fu il cardinale Carlo Borromeo che, intuendo il potere straordinario dell’arte nella trasmissione del messaggio evangelico, racchiuse, in un trattato del 1577, le regole da seguire per rispettare i dettami conciliari. Nella sua opera possiamo rintracciare indicazioni precise e dettagliate: dall’importanza della posizione del luogo di culto che deve apparire sempre scenograficamente sopraelevato, grazie all’uso di rampe di scale; al ruolo centrale della facciata, caratterizzata da un particolare apparato decorativo, ricco, ma al tempo stesso rassicurante per i fedeli; dall’uso della luce, intesa come l’elemento del creato più vicino a Dio, e per questo fondamentale presenza all’interno delle chiese grazie alle numerose e ampie finestre; fino all’altare, considerato il punto su cui deve concentrarsi l’attenzione dei credenti e, perciò, luogo carico di ornamenti e spettacolarità con l’introduzione del baldacchino che “avvicina” simbolicamente il cielo all’altare.

Durante la Connessione Culturale dedicata alla Controriforma compiremo un viaggio tra le più importanti realizzazioni artistiche e architettoniche italiane a cavallo tra Cinque e Seicento per evidenziarne le scelte estetiche e stilistiche in linea con i dettami della Controriforma. Tra i migliori esempi del nuovo indirizzo spicca la chiesa di San Fedele a Milano, costruita proprio da Carlo Borromeo per la Compagnia del Gesù.

Al termine dell’incontro sarà possibile porre domande alla guida, scambiarsi idee e commenti, rendendo quest’esperienza virtuale un momento vivo e vivace di dibattito artistico.

PER PRENOTARE SELEZIONA LA DATA DI TUO INTERESSE DAL CALENDARIO QUI SOTTO E SEGUI LE ISTRUZIONI

Per partecipare è richiesto un contributo minimo di € 5.00

ACCADE IN AMBROSIANA

PASTORI. MILANO

Accademia

PASTORI. MILANO

Il 7 febbraio 2023 alle 19.00 presso la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, con il patrocinio della Classe di Slavistica dell'Accademia Ambrosiana, si terrà la prima europea del nuovo film "PASTORI. MILANO", con la regia del documentarista Andrej Andreev.

07/02/2023-07/02/2023
PRESENTAZIONE
CONCEPIRE E RAPPRESENTARE L'AFRICA

Pinacoteca

CONCEPIRE E RAPPRESENTARE L'AFRICA

Il 10 e l'11 febbraio si terà presso la Sala delle Accademie della Biblioteca Ambrosiana il VI Dies Academicus della Classe di Studi Africana

10/02/2023-11/02/2023
AMBROSIANA NASCOSTA. CURIOSITÀ DALLE COLLEZIONI

Pinacoteca

AMBROSIANA NASCOSTA. CURIOSITÀ DALLE COLLEZIONI

Sale 2 e 3, l'esposizione è la seconda di una serie dedicata a mostrarci ciò che normalmente non è esposto, per una più ampia valorizzazione del patrimonio dell’Istituzione.

02/02/2023-02/05/2023
MOSTRA
La chiesa che verrà. <br>Sinodalità: la lezione di Martini

Ambrosiana

La chiesa che verrà.
Sinodalità: la lezione di Martini

Mercoledì 15 febbraio alle ore 18.00 presso la Sala Accademie dell'Ambrosiana si svolgerà la tavola rotonda dal titolo “La Chiesa che verrà. Sinodalità: la lezione di Martini”.

15/02/2023-15/02/2023
CONFERENZA
CACCIA AL DETTAGLIO: VISITE PER FAMIGLIE<BR>PROGRAMMA GENNAIO-APRILE 2023

Pinacoteca

CACCIA AL DETTAGLIO: VISITE PER FAMIGLIE
PROGRAMMA GENNAIO-APRILE 2023

Visite ludiche per famiglie con bambini a cura del nostro partner per la didattica AdArtem. Le visite si tengono la domenica alle 11.00, ogni due settimane.

22/01/2023-23/04/2023
VISITE PER ADULTI

Pinacoteca

VISITE PER ADULTI "LE MERAVIGLIE DELL'AMBROSIANA" GENNAIO-APRILE 2023

Anche per i primi mesi del 2023 proseguono gli appuntamenti domenicali con le guide di AdArtem, nostro partner per la didattica, alla scoperta delle meraviglie dell'Ambrosiana, con molti appuntamenti speciali!

15/01/2023-30/04/2023
CRIPTA SAN SEPOLCRO: APERTURA AL PUBBLICO FINO AL 2 APRILE 2023

San Sepolcro

CRIPTA SAN SEPOLCRO: APERTURA AL PUBBLICO FINO AL 2 APRILE 2023

Apertura Cripta fino al 2 aprile 2023 tutti i sabati e domeniche dalle 11.00 alle 17.30 | ultimo accesso 17.00

14/01/2023-02/04/2023
APERTURA SPECIALE
L’AMBROSIANA E IL DUOMO INSIEME PER MILANO

Ambrosiana

L'AMBROSIANA E IL DUOMO INSIEME PER MILANO

La Veneranda Biblioteca Ambrosiana e la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano presentano un accordo di collaborazione che segna l’inizio di un comune percorso volto a fare rete, per la valorizzazione del patrimonio di fede e di arte che i due enti custodiscono da secoli.

28/10/2022
NEWS
GIOIELLI DI GIULIO MANFREDI CELEBRANO RAFFAELLO <br> SCUOLA DI LUCE

Pinacoteca

GIOIELLI DI GIULIO MANFREDI CELEBRANO RAFFAELLO
SCUOLA DI LUCE

Un’installazione artistica composta da ventun disegni per ventun gioielli raffinati, corrispondenti a ventuno personaggi del Cartone di Raffaello. A cura di Alberto Rocca e Arnaldo Colasanti,

15/09/2022-16/02/2023
MOSTRA

COLLEZIONE ONLINE

(158 Opere online)

Sfera armillare, NA
Autoritratto, Bertel Thorvaldsen (1770-1844)
Assunzione della Vergine, Giovanni Agostino da Lodi (1467-1524 circa)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 3 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Salita di Cristo al Calvario, Giovanni Busi detto Cariani (1480-1547)
La divina proporzione (De divina proportione), Luca Pacioli (1445 circa – 1517)
Riposo durante la fuga in Egitto, Jacopo da Ponte detto il Bassano (1510-1592)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus) f. 851 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Presentazione di Gesù al Tempio, Giandomenico Tiepolo (1727-1804)
Adorazione dei Magi, Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone (1571-1626)
Pugnale con custodia (Sfondagiaco a orecchie), Armorari milanesi
Ritratto di pellegrino, Monogrammista HL (XVI secolo)
Trionfo di Davide, Lucas Hugenszoon detto Luca di Leida (1494-1533)
San Michele Arcangelo, Giulio Cesare Procaccini (1574-1625)
San Giovanni Battista, Gian Giacomo Caprotti detto Salai (1480-1524)
Coppa con conchiglia di Turbo marmoratus, Christoph Lencker (1556 circa-1613)
Conchiglia di Nautilus, Sconosciuto
Ritratto di Musico, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Figura femminile allegorica, Giovanni Serodine (1600-1631)
Cristo risorto, Marco Basaiti (1470-1530)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 1006 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Veduta marina, Paul Bril (1554-1626)
La Maddalena, Tiziano Vecellio (1480-1576)
Il Virgilio Ambrosiano di Francesco Petrarca, NA
Adorazione dei Magi, Tiziano Vecellio (1480-1576)
Lavandaie sul canale, Emilio Gola (1851-1923)
Madonna del padiglione, Sandro Botticelli (Alessandro di Mariano Filipepi detto) (1444 o 1445-1510)
Gesù Bambino con agnello, Bernardino Luini (1480-1532)
Ritratto di giovinetta con colomba, Natale Schiavoni (1777-1858)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 49 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Ritratto di giovane, Vittore Ghislandi detto Frà Galgario (1655-1743)
Santa Famiglia con san Giovanni, Tobia e l’arcangelo Raffaele, Bonifacio Veronese (1487-1553)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 307 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Abside di San Satiro e veduta del Duomo, Giovanni Migliara (1785-1837)
Cofanetto con storie di Piramo e Tisbe, Bottega degli Embriachi (XIV-XV secolo)
Ritratto di Gentiluomo (Michel de l’Hospital), Giovan Battista Moroni (1520-1578)
Ritratto di giovane, Giorgione (Giorgio da Castelfranco copia da) (1478 circa-1510)
Planetolabio, Sconosciuto
Madonna e Bambino con san Pietro e san Girolamo, Cesare Magni (1511-1534)
Cofanetto a figure profane, Scultore lombardo
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 117 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Diana cacciatrice, Joachim Friess (XVI-XVII secolo)
Anima beata, Anonimo lombardo (XVII secolo)
Testa di Cristo Redentore, Gian Giacomo Caprotti detto Salai (1480-1524)
llias picta, NA
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 26 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Topolino con rose, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Sacra Conversazione, Ambrogio da Fossano detto il Bergognone (1453-1523)
Maternità, Mosè Bianchi (1840-1904)
Dannato, Anonimo lombardo (XVII secolo)
Annunciazione, Gerolamo Mazzola Bedoli (1500-1569)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 72 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 21 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Ultima cena, Andrea Bianchi detto il Vespino (attivo 1612-1640)
Incoronazione di spine, Bernardino Luini (1480-1532)
Giaele e Sisara, Giuseppe Vermiglio (1585-1635)
Adorazione con san Rocco, Gian Pietro Rizzoli detto Giampietrino (1508-1549)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 272 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Adamo ed Eva nel paradiso terrestre, Jan II Brueghel il Giovane (1601-1678)
Pietà (copia da Michelangelo), Leone Leoni
Caprette e agnelli, Francesco Londonio (1723-1783)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 5 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Paesaggio con san Giovannino, Paul Bril (1554-1626)
Rilievi del monumento sepolcrale di Gaston de Foix, Agostino Busti detto il Bambaia (1483-1548)
Susanna al bagno, Carlo Francesco Nuvolone (1609-1661)
Vetrata dantesca, Giuseppe Bertini (1825-1898)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 71 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Allegoria dell’acqua, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Ritratto di Napoleone re d’Italia, Andrea Appiani (1754-1817)
Natura morta con strumenti musicali, Evaristo Baschenis (1617-1677)
Natura morta con frutti, Isaac Soreau (1604-1638)
Sacra Famiglia con san Giovanni, Ubertini Francesco detto Bachiacca (1494-1557)
Ritratto di Paolo Morigia, Fede Galizia (1578-1630)
Madonna in trono con sant’Ambrogio e san Michele, Bartolomeo Suardi detto il Bramantino (1465-1530)
Platone, Giovanni Antonio Piatti (1447-1480)
Fiori in un vaso, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Il bacio, Francesco Hayez (1791-1882)
Ritratto di dama, Giovanni Ambrogio De Predis (1455-1508)
Deposizione di Cristo nel sepolcro, Tiziano Vecellio (1480-1576)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 139 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Il peccato originale, Jan II Brueghel il Giovane (1601-1678)
Chiusi fuori di scuola, Emilio Longoni (1859-1932)
Scorcio dell’interno del Duomo, Giovanni Migliara (1785-1837)
Ritratto di Giovanni Battista Morosini, Francesco Hayez (1791-1882)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 719 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Adorazione dei Magi, Andrea Schiavone (1510-1563)
Sacra Famiglia con sant’Anna e san Giovanni, Bernardino Luini (1480-1532)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 909 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Orologio con astrolabio, Sconosciuto
Maria Maddalena penitente, Guido Reni (1575-1642)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 116 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 860 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Ritratto di Alessandro Negroni Prati Morosini, Francesco Hayez (1791-1882)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 33 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 29 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Presentazione di Gesù al Tempio, Pietro Antonio Magatti (1691-1767)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 1 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 858 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 1069 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 12 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Vaso di fiori con gioiello, monete, conchiglie, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Madonna che allatta il Bambino alla fontana, Bernaert van Orley (1488-1541)
Le nozze di Peleo e Teti, Ambito di Francesco Albani (1578-1660)
Presepe, Federico Barocci o Baroccio detto il Fiori (1535-1612) (replica di)
La Maddalena e l’angelo, Giulio Cesare Procaccini (1574-1625)
Guanti di Napoleone Bonaparte, NA
Paesaggio invernale con pattinatori, Hendrick Avercamp (1585-1634)
Ritratto di san Carlo Borromeo, Giovanni Ambrogio Figino (1548-1608)
Ritratto di Pietro Leopoldo d’Asburgo Lorena (poi Leopoldo II), Anton Raphael Mengs (1728-1779)
Martirio di san Sebastiano, Antonio Badile (1518-1560)
Sacra Famiglia, Carlo Francesco Nuvolone (1609-1661)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 104 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Teca con i capelli di Lucrezia Borgia, Alfredo Ravasco
Martirio di san Pietro da Verona, Alessandro Bonvicino detto Moretto (1490-1554)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 844 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
L’Arco della Pace a Milano, Giovanni Migliara (1785-1837)
Madonna con il Bambino e devoto, Bernardino Betti detto il Pinturicchio (1454-1513)
Sella da parata e staffe. Particolare del Cavallo di Troia, Arte armaiola milanese
Adorazione, Bartolomeo Suardi detto il Bramantino (1465-1530)
Astrolabio latino, Anonimo
Codice Atlantico (Codex Atlanticus) f. 199 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 149 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Uomo in armatura, Tiziano Vecellio (1480-1576)
Natura morta con frutti, Isaac Soreau (1604-1638)
Ritratto di Manfredo Settala, Daniele Crespi (1600-1630) attribuito a
Le notti attiche, Aulo Gellio
Laocoonte (copia dell’esemplare vaticano), Leone Leoni
Portico in rovina, Giovanni Migliara (1785-1837)
Vergine delle rocce, Andrea Bianchi detto il Vespino (attivo 1612-1640)
Testa di cavallo (copia dal monumento equestre di Marco Aurelio sul Campidoglio), NA
Anima purgante, Anonimo lombardo (XVII secolo)
Fiori e rose, Gaetano Previati (1852-1920)
Ritratto di Emilia Morosini Zeltner, Francesco Hayez (1791-1882)
Libro d’Ore Borromeo, Cristoforo de Predis (1440-1486)
Borsa liturgica, Artista dell’Italia centrale
Scuola di Atene, Raffaello Sanzio (1483-1520)
Mosè e il serpente di bronzo, Cesare Ligari (1716-1770)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 4 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 845 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Madonna e Bambino con san Giovanni Evangelista e san Giovanni Battista, Marco d'Oggiono (1470-1525)
Mercurio e Argo, Anonimo genovese (XVII secolo)
Ritratto di Giuseppina Negroni Prati Morosini, Francesco Hayez (1791-1882)
Ritratto di Bernardino da Lesmo, Bartolomeo Veneto (1502-1530)
Transito della Vergine, Anonimo ferrarese (XV secolo)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 145 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 1058 verso, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 812 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 455 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Allegoria del fuoco, Jan Brueghel il Vecchio "Dei Velluti" (1568-1625)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 663 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Canestra di frutta, Michelangelo Merisi da Caravaggio (1571-1610)
Autoritratto, Antonio Canova (1757-1822)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus) f. 710 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Naturalis Historia, Plinio il Vecchio (23-79 dC)
Adorazione dei Magi, Maestro del Santo Sangue (XVI secolo)
Codice Atlantico (Codex Atlanticus), f. 873 recto, Leonardo da Vinci (1452-1519)
Giuditta e Oloferne, Giuseppe Vermiglio (1585-1635)
Ritratto maschile, Hans Muelich (1516-1573)